Vai ai contenuti della pagina - Vai al menu dei servizi
 

Metanavigazione

Sei in: home page

Da Giotto a Morandi ; a cura di Vittorio Sgarbi

Perugia, Palazzo Baldeschi, 11 aprile – 15 settembre 2017

Promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia e organizzata dalla Fondazione CariPerugia Arte, la mostra è realizzata con l’importante contributo di Unicredit, la società che ha assorbito la Banca dell’Umbria, della quale la Fondazione deteneva la proprietà.

La mostra intende valorizzare lo straordinario patrimonio artistico posseduto dalle Fondazioni di origine bancaria e delle Banche italiane. Si tratta di un patrimonio ampio che, per la varietà della sua composizione e per la sua stratificazione temporale, può essere considerato il volto storico e culturale dei diversi territori della nostra penisola. Questa particolare attività collezionistica è un aspetto del più complessivo impegno culturale delle Banche e delle Fondazioni, in una dimensione più ampia di attività e di impegno verso la comunità di riferimento: acquisto, recupero, restauro e quindi tutela e valorizzazione di opere che altrimenti andrebbero disperse.

Cento le opere in mostra in Da Giotto a Morandi, appunto da Giotto, l’artista che ha ridefinito la pittura rappresentando la figura umana  non più  significante solo perché in relazione con il divino  ma autonoma e con un  suo destino e, a Giorgio Morandi che, ha disegnato  in maniera algida e composta  il quotidiano cogliendo  il continuo rimando della realtà  dei semplici oggetti ad una visione  più complessa ed articolata.

Parte degli incassi della mostra sarà destinato al restauro dei beni storico-artistico danneggiati dai recenti eventi sismici. Un motivo ulteriore per visitare questo prestigioso e in parte sconosciuto “museo dei musei”, così come lo definisce il curatore Vittorio Sgarbi.



Da Giotto a Morandi
Da Giotto a Morandi