Vai ai contenuti della pagina - Vai al menu dei servizi
 

Metanavigazione

Sei in: home page

Serenissime Trame. Tappeti della Collezione Zaleski e dipinti del Rinascimento

Venezia, Galleria Giorgio Franchetti alla Ca' d'Oro, 23 marzo - 23 luglio 2017

La mostra, inaugurata lo scorso 23 marzo nella raffinatissima cornice della Galleria Giorgio Franchetti grazie alla proficua collaborazione tra il Polo Museale del Veneto e la Fondazione Tassara di Brescia, propone un suggestivo percorso fra capolavori che hanno come protagonista indiscusso il tappeto, vera e propria creazione d’arte distinta da una tradizione lunga e variegata.
L’intenso rapporto commerciale della città lagunare con l’Oriente favorì l’importazione dei preziosi manufatti tessili che giungevano a Venezia soprattutto attraverso le mani dei commercianti del Ghetto ebraico, avendo essi guadagnato nel settore una sorta di monopolio ben documentato.
Ma le ricercate trame dei tappeti che facevano mostra di sé tanto nelle residenze private quanto nei pubblici palazzi, esposti all’interno e all’esterno degli edifici nobiliari in occasione di cerimonie ufficiali, incontrarono presto la fertile tradizione pittorica della città divenendo un elemento ricorrente nel repertorio artistico sia sacro che profano al punto che i nomi di alcuni artisti si sono legati, a volte anche impropriamente, ad intere categorie di manufatti: Bellini, Lotto, Holbein sono le denominazioni ancor oggi utilizzate per indicare alcune tipologie di tappeti.
Le combinazioni di forme e colori, le infinite serie di motivi, spesso aniconici, catturano lo sguardo del visitatore che è magicamente trasportato in una dimensione astratta e catturato da quell’aura di intima sacralità che i tappeti, per loro natura, hanno la capacità di diffondere.

Il catalogo della mostra è consultabile nelle collezioni della Biblioteca delle Arti.



SERENISSIME IMMAGINI
SERENISSIME IMMAGINI