Vai ai contenuti della pagina - Vai al menu dei servizi
 

Metanavigazione

Sei in: home page
Comunicazioni
Fondo ENAPI 1

Mostra virtuale "Dal Fondo ENAPI: il merletto"

Fili squisiti dell'artigianato italiano

Il MiBACT nei libri, edizione 2013 - 2016

Rassegna delle pubblicazioni curate dagli Uffici del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, edizione 2013 - 2016

"FONDO ENAPI"

180 fra pubblicazioni e cataloghi provenienti dall'archivio del disciolto Ente per le attività artigianali e la piccola industria.

FONDO ENAPI
Dalle collezioni della Biblioteca delle Arti, una preziosa testimonianza delle attività artigianali e della piccola industria nella prima metà del Novecento.

Serenissime Trame. Tappeti della Collezione Zaleski e dipinti del Rinascimento

Venezia, Galleria Giorgio Franchetti alla Ca' d'Oro, 23 marzo - 23 luglio 2017

SERENISSIME IMMAGINI

La mostra, inaugurata lo scorso 23 marzo nella raffinatissima cornice della Galleria Giorgio Franchetti grazie alla proficua collaborazione tra il Polo Museale del Veneto e la Fondazione Tassara di Brescia, propone un suggestivo percorso fra capolavori che hanno come protagonista indiscusso il tappeto, vera e propria creazione d’arte distinta da una tradizione lunga e variegata.

La Casa di Garibaldi a Caprera. Catalogo del Compendio Garibaldino

La Casa di Garibaldi a Caprera. Catalogo del Compendio Garibaldino
Pubblicato a cura della Soprintendenza per le Belle Arti e Paesaggio per le Province di Sassari, Olbia - Tempio e Nuoro un nuovo e prezioso catalogo che fa luce sugli aspetti più intimi e familiari degli ultimi anni di vita dell'illustre difensore della libertà dei popoli.

Recuperare il passato per avere un futuro

RECUPERARE IL PASSATO PER AVERE UN FUTURO
La mostra rappresenta, in particolare per i giovani, una preziosa opportunità di sviluppo della memoria storica.

Dall'antica alla nuova via della seta

Torino, Museo d'Arte Orientale 31 marzo - 2 luglio 2017

Dall'antica alla nuova via della seta
Un'antica realtà quella dei contatti fra Oriente e Occidente celebrata in questa mostra che diviene naturalmente auspicio della prosecuzione di un dialogo ormai millenario che incoraggia il superamento di barriere culturali e religiose e incentiva la concordia e il confronto costruttivo.

Tiepolo e i settecento veneto; a cura di Giovanni Carlo Federico Villa

San Secondo di Pinerolo, Castello di Miradolo, 25 febbraio - 14 maggio 2017

Tiepolo e il Settecento veneto
La mostra,  nel magnifico castello di Miradolo, si sviluppa intorno a 50 opere  provenienti dalla Pinacoteca di Palazzo Chiericati di Vicenza. Fulcro dell’esposizione è il  ruolo dei Tiepolo padre e figlio, Giambattista e Giandomenico, artisti profondamente amati e riconosciuti dalla nobiltà del loro tempo,  ricercati dalle grandi corti europee

ECCE HOMO. Da Marino Marini a Mimmo Paladino. La scultura di figura nell'arte italiana dal secondo dopoguerra ad oggi.

Ancona, La Mole, Magazzino Tabacchi, 28 ottobre 2016 - 7 maggio 2017

Ecce Homo. Da Marino Marini a Mimmo Paladino. La scultura di figura in Italia.
Nel singolare edificio della Mole vanvitelliana, Ancona ospita fino al 7 maggio prossimo una mostra dal carattere straordinariamente espressivo, Ecce homo. Da Marino Marini a Mimmo Paladino. La scultura di figura in Italia, la cui realizzazione ha visto impegnate prestigiose istituzioni pubbliche e private

Guercino tra sacro e profano; a cura di Daniele Benati

Piacenza, Duomo e Palazzo Farnese, 4 marzo - 4 giugno 2017

Guercino tra sacro e profano
In occasione dell’anniversario dei lavori compiuti dal Guercino  a Piacenza  fra il 1625 e il 1627 vi sono in questa città due grandi eventi. Una mostra nella Cappella ducale di Palazzo Farnese con circa venti capolavori del maestro. E la nuova illuminazione degli affreschi nella cupola della Cattedrale, che permette ai visitatori, saliti nel ventre dell’edificio attraverso una serie di strette scale, di godere al meglio sei scomparti affrescati dal Guercino con le immagini dei profeti Aggeo, Osea, Zaccaria, Ezechiele, Michea, Geremia, assieme alle scene dell’infanzia di Gesù e le otto Sibille.